Benvenuti su

The Live News

Kris Live Music

Bocconotti, dolcetti abruzzesi

Gennaio 16th, 2016

bocconotti abruzzesiSono dei dolcetti tipici dell’Abruzzo, detti così perchè mangiati in un solo boccone ed accompagnati al vino passito. I più conosciuti sono quelli di Castel Frentano, in provincia di Chieti, perchè il ripieno è caratterizzato da: cioccolato, cannella e mandorle tostate.
L’origine di questo dolce risale al Settecento quando una domestica, per rendere omaggio al suo padrone, creò questa particolare ricetta; unì infatti il caffè e il cioccolato (due prodotti importati) all’interno della pasta frolla. Man mano notò che il ripieno era liquido e decise di aggiungere le mandorle e di chiudere per bene i bordi del dischetto del dolcetto. A fine cottura, per renderlo più gustoso, spolverizzò il bocconotto con lo zucchero a velo e conquistò così il palato del suo Signore.
Esiste anche la variante salata: la pasta sfoglia sostituisce quella frolla mentre il ripieno è a base di: funghi, pollo, animelle e tartufo.

INFORMAZIONI:
DIFFICOLTA’: media
TEMPO DI PREPARAZIONE: 1 ora
TEMPO DI COTTURA: 30 minuti
DOSI: 6 pezzi
CALORIE: 150 a pezzo

INGREDIENTI:
- per la pasta frolla:

farina
250 gr di farina 00
zucchero
80 gr di zucchero
uova
1 tuorlo
olio
130 ml di olio d’oliva
marsala
2 cucchiai di Marsala
limone
la scorza di mezzo limone grattuggiata

 

- per il ripieno:

acqua
250 ml di acqua
cioccolato fondente
100 gr di cioccolato fondente
zucchero
100 gr di zucchero
mandorle
100 gr di mandorle tostate
caffè
1 cucchiaino di caffè solubile
uova
2 tuorli d’uovo
cannella
un pizzico di cannella
zucchero a velo
zucchero a velo q.b.    

 

FASI DI PREPARAZIONE:

Per prima cosa preparate la pasta frolla: lavorate il tuorlo con lo zucchero, aggiungete man mano l’olio e la farina; infine unite il Marsala e la scorza del limone grattuggiata.

Lavorate energicamente l’impasto per 10 minuti finchè non avrete ottenuto una palla compatta. Successivamente preparate il ripieno: sciogliete nell’acqua lo zucchero e portate ad ebollizione; a questo punto unite il cioccolato, le mandorle tostate ed il caffè.

Una volta che il tutto si fredda aggiungete i tuorli e la cannella. Cuocete a fuoco medio per 10 minuti finchè avrete ottenuto una crema.

Munitevi di sei pirottini che andrete a foderare con la pasta frolla; all’interno di ognuno mettete due cucchiai di ripieno. Ponete sopra un altro dischetto di pasta e chiudete per bene i bordi. Infornate, in forno preriscaldato, per mezz’ora a 180°.

Una volta cotti sfornateli e quando saranno freddi spoverizzate con abbondante zucchero a velo.

Conoscevate questa ricetta? Preparate dei dolcetti simili?

Il primo tram senza binari

Giugno 17th, 2017

art, il tram senza binariIl suo nome è ART (Autonomous Rapid Transit), ovvero un tram privo di binari ma con funzionamento tramite vernice presente sull’asfalto.

Il nuovo tram è stato testato, per la prima volta, nella provincia cinese di Hunan. Ecco le sue caratteristiche: raggiunge una lunghezza di circa 32 metri, una larghezza di circa 2,65, un’altezza di quasi 3,5 metri mentre la sua velocità sfiora i 70 km/h.

Internamente è invece in grado di ospitare 307 persone ed è dotato di 3 carrozze. Ma quanto dura la sua autonomia stradale? 25 km, grazie a una ricarica di circa 10 minuti.

Questo tipo di treno è abbastanza lento e per tale motivo il suo uso è destinato a piccole e medie città, ma la rivoluzione sta nella totale assenza dei binari. Bisogna infatti pensare che progetti simili esistono già a Parigi e in Corea del Sud, ma con ART si riducono così i costi di fabbricazione di circa 10 volte in meno a un comune tram.


Salsa allo yogurt

Giugno 17th, 2017

salsa alla yogurtLa salsa allo yogurt, detta anche dressing, è un condimento leggero perfetto da essere abbinato alla carne, al pesce o all’insalata. In genere, viene preparata con lo yogurt greco, che serve per addensarla, ma se volete renderla più sfiziosa potete aggiungere un tocco di maionese.
CONSIGLIO: in alternativa dello yogurt greco, potete usare quello bianco light; in quest’ultimo caso ponete un po’ in frigo la salsa per renderla cremosa.

INFORMAZIONI:
DIFFICOLTA’: bassa
TEMPO DI PREPARAZIONE: 5 minuti
DOSI: 200 gr di salsa
CALORIE: 211 ogni 100 grammi

INGREDIENTI:

yogurt
200 gr di yogurt greco
olio
1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
limone
1 cucchiaio di succo di limone
erba cipollina
2 fili di erba cipollina
sale
sale q.b.
pepe
pepe q.b.

 

FASI DI PREPARAZIONE:

Mettete, in una ciotola, lo yogurt; salate, pepete e unite l’erba cipolla tritata finemente (se preferite potete usare altre erbe aromatiche o spezie); iniziate a mescolare e infine versate un cucchiaio di olio e uno di succo di limone. Rimescolate per bene.

La salsa allo yogurt è pronta! Potete conservarla in frigo per un paio di giorni.

Avete già provato questa ricetta? Preparate delle salse casalinghe per condire i vostri piatti?

The winner is tv-show

Giugno 17th, 2017

the winner is con gerry scottiA partire da giovedì 15 giugno, in prima serata, andrà in onda su Canale 5 lo show “The winner is” condotto da Gerry Scotti. Otto aspiranti cantanti sono i protagonisti di ogni puntata, i quali dopo aver superato delle ardue prove canore potranno accedere alla manche successiva del gioco.

Saranno inoltre giudicati da una giuria di 101 membri, così composta: pensionati, casalinghe, studenti, professionisti, blogger, esperti musicali e per finire da Mara Maionchi ed Alfonso Signorini.

Al termine di ogni votazione, ci sarà la fase “La tentazione dei soldi", dove ogni concorrente dovrà valutare la propria esibizione paragonandola ad una somma in denaro… anche se, come afferma Gerry, non tutti accettano tale sfida e spesso rifiutano i soldi. Solo successivamente si saprà l’esito della gara, che decreterà il più bravo concorrente della puntata.

Quale è il colore medio dell'universo?

Giugno 17th, 2017
cosmic latteSi tratta del Cosmic Latte ovvero una tonalità di beige chiaro, scoperta nel 2001 da un gruppo di astronomi della Johns Hopkins University.

Tutt’oggi esso è definito il colore medio della Terra perchè dà vita alla luce dell’universo; luce che ovviamente viene determinata dall’intensità delle stelle visibili nelle galassie, ognuna delle quali ha vita media di circa 5 miliardi di anni.

La luce delle stelle infatti muta nel tempo e la sua tonalità da blu si trasforma appunto in beige, colore simile al latte macchiato… proprio da qui infatti è scaturito il “Cosmic Latte".

 

Onde di Marco Mengoni

Giugno 17th, 2017

onde di marco mengoniARTISTA: Marco Mengoni
TIPO DI CANZONE: primo singolo estratto dall'ultimo EP
ALBUM: Onde EP (2017)
GENERE: elettropop
AUTORI DEL BRANO: Marco Mengoni e Niccolò Contessa
ETICHETTA: Sony Music
INFO: si tratta della versione remixata dell'omonimo brano originariamente pubblicato nel secondo album dal vivo del cantante, Marco Mengoni Live.
PRODUTTORE DEL BRANO: Sondr
PRODUTTORE DEL VIDEO: Alessio Boni
DATA DI PUBBLICAZIONE: 2 giugno 2017

VIDEO:

TESTO DELLA CANZONE:

Ho provato a guardare il mondo
nei tuoi occhi ho visto solamente cose grandi ed importanti
Come onde nel mare
come macchie sul sole
come alberi e nuvole

Ho provato a guardarmi intorno
però a dire il vero non ho visto quasi niente
Trovo gente che sta male
fare cose senza amore
con il gusto di poterle raccontare

Così sono ancora qui
e tu lo sai non è un ritorno
perché siamo sempre noi
per ogni volta il primo giorno

Come onde nel mare che non restano uguali
si trasformano e fuggono via
Siamo onde nel mare che non muoiono mai
ma si sfiorano e fuggono via
Via da qui
via da qui
Ho provato a vivere con te
e ho scoperto di essere perfetto
se mi guardo nei tuoi occhi
Senza fingere niente,
senza cambiare niente

Così sono ancora qui
ma tu lo sai non è un ritorno
perché siamo sempre noi
per ogni volta il primo giorno.

Come onde nel mare che non restano uguali
si trasformano e fuggono via
Siamo onde nel mare che non muoiono mai
ma si sfiorano e fuggono via
Via da qui
via da qui
(I’ll go away from here, I’ll go away from here…)
Come onde nel mare che non restano uguali
si trasformano e fuggono via
Come onde nel mare che non muoiono mai
ma si sfiorano e volano via
Via da qui
(I’ll go away from here, I’ll go away from here…)
Come onde nel mare
(I’ll go away from here, I’ll go away from here…)