Benvenuti su

The Live News

Kris Live Music

Bocconotti, dolcetti abruzzesi

Gennaio 16th, 2016

bocconotti abruzzesiSono dei dolcetti tipici dell’Abruzzo, detti così perchè mangiati in un solo boccone ed accompagnati al vino passito. I più conosciuti sono quelli di Castel Frentano, in provincia di Chieti, perchè il ripieno è caratterizzato da: cioccolato, cannella e mandorle tostate.
L’origine di questo dolce risale al Settecento quando una domestica, per rendere omaggio al suo padrone, creò questa particolare ricetta; unì infatti il caffè e il cioccolato (due prodotti importati) all’interno della pasta frolla. Man mano notò che il ripieno era liquido e decise di aggiungere le mandorle e di chiudere per bene i bordi del dischetto del dolcetto. A fine cottura, per renderlo più gustoso, spolverizzò il bocconotto con lo zucchero a velo e conquistò così il palato del suo Signore.
Esiste anche la variante salata: la pasta sfoglia sostituisce quella frolla mentre il ripieno è a base di: funghi, pollo, animelle e tartufo.

INFORMAZIONI:
DIFFICOLTA’: media
TEMPO DI PREPARAZIONE: 1 ora
TEMPO DI COTTURA: 30 minuti
DOSI: 6 pezzi
CALORIE: 150 a pezzo

INGREDIENTI:
- per la pasta frolla:

farina
250 gr di farina 00
zucchero
80 gr di zucchero
uova
1 tuorlo
olio
130 ml di olio d’oliva
marsala
2 cucchiai di Marsala
limone
la scorza di mezzo limone grattuggiata

 

- per il ripieno:

acqua
250 ml di acqua
cioccolato fondente
100 gr di cioccolato fondente
zucchero
100 gr di zucchero
mandorle
100 gr di mandorle tostate
caffè
1 cucchiaino di caffè solubile
uova
2 tuorli d’uovo
cannella
un pizzico di cannella
zucchero a velo
zucchero a velo q.b.    

 

FASI DI PREPARAZIONE:

Per prima cosa preparate la pasta frolla: lavorate il tuorlo con lo zucchero, aggiungete man mano l’olio e la farina; infine unite il Marsala e la scorza del limone grattuggiata.

Lavorate energicamente l’impasto per 10 minuti finchè non avrete ottenuto una palla compatta. Successivamente preparate il ripieno: sciogliete nell’acqua lo zucchero e portate ad ebollizione; a questo punto unite il cioccolato, le mandorle tostate ed il caffè.

Una volta che il tutto si fredda aggiungete i tuorli e la cannella. Cuocete a fuoco medio per 10 minuti finchè avrete ottenuto una crema.

Munitevi di sei pirottini che andrete a foderare con la pasta frolla; all’interno di ognuno mettete due cucchiai di ripieno. Ponete sopra un altro dischetto di pasta e chiudete per bene i bordi. Infornate, in forno preriscaldato, per mezz’ora a 180°.

Una volta cotti sfornateli e quando saranno freddi spoverizzate con abbondante zucchero a velo.

Conoscevate questa ricetta? Preparate dei dolcetti simili?

Immagini di Nesli

Marzo 30th, 2018
immagini di nesli

ARTISTA: Nesli
TIPO DI CANZONE: singolo che anticipa il prossimo album dell'artista
GENERE: pop
AUTORE DEL BRANO: Francesco Tarducci ovvero Nesli
TEMA DEL BRANO: il bullismo e l'indifferenza di molti nei confronti dei più deboli e dei più bisognosi
LUOGO DEL VIDEO: Maison Vicentini "Opificio Demodé"
PRODUTTORE DEL VIDEO: Gaetano Morbioli
DATA DI PUBBLICAZIONE: venerdì 23 marzo 2018

VIDEO:

TESTO DELLA CANZONE:

Io mi fido 
sapendo che tutto nasconde un lato cattivo 
mi accorgo che in fondo non conta essere il primo 
e l’odio che provo da sempre non ha più un motivo 
per essere vivo 
Ed ora lo vedo, capisco l’amore che fa quando è sincero 
avvicina persone al di là di qualunque credo 
continua a restarmi vicino anche se lo rinnego 
anche se annego

Mi ricordo i più piccoli, i fragili 
coi vestiti di un altro addosso 
che sembravano bagnati fradici 
anche nel mese di agosto

Ed ora lo immagini 
perché lo hai visto o ti è successo 
e restano le immagini come fosse adesso 
ed ora lo immagini 
perché è la violenza che da sempre ci separa 
e la strada che facciamo soli non ci unisce 
da una parte resta solo chi sceglie di usarla 
e dall’altra c’è una vittima che la subisce 
ed ora lo immagini che è triste 
ed ora lo immagini che è triste 
ed ora lo immagini...

C’è un ruolo 
che spetta a chi vede da fuori tutto quest’odio 
difendere chi nella vita non è come loro 
pensare che tutto diventi soltanto un lavoro, l’ho fatto di nuovo 
è irreale, che nessuno si accorga di quanto ti faccia male 
dalla scuola al campetto al primo assistente sociale 
perché devi imparare a combattere ma non lo so fare 
io non lo so fare

Mi ricordo i più piccoli, i fragili, 
coi vestiti di un altro addosso 
che sembravano bagnati fradici 
anche nel mese di agosto

Ed ora lo immagini 
perché lo hai visto o ti è successo 
e restano le immagini come fosse adesso 
ed ora lo immagini 
perché è la violenza che da sempre ci separa 
e la strada che facciamo soli non ci unisce 
da una parte resta solo chi sceglie di usarla 
e dall’altra c’è una vittima che la subisce 
ed ora lo immagini che è triste 
ed ora lo immagini che è triste 
ed ora lo immagini 
ed ora lo immagini 
perché è la violenza che da sempre ci separa 
e la strada che facciamo soli non ci unisce 
da una parte resta solo chi sceglie di usarla 
e dall’altra c’è una vittima che la subisce 
ed ora lo immagini che è triste 
ed ora lo immagini che è triste 
ed ora lo immagini

Il parcheggio dell'amore

Marzo 30th, 2018
il parcheggio dell'amore

A Bagnolo Cremasco, in provincia di Bergamo, Marco Donarini ha inaugurato un insolito parcheggio, detto “Luna Parking", dedicato alle coppie innamorate.

Il parcheggio, aperto 24 ore su 24, è abbastanza capiente, riservato e videosorvegliato: al cliente infatti verrà affidato un box auto chiuso su tutti i lati con relativa tendina elettrica, per godere di maggiore privacy.

Un’altra caratteristica peculiare è che Il Luna Parking è all’aperto; quindi le coppie potranno godere di un panorama stellato mozzafiato. Ma quanto costa parcheggiare? 6 euro per un’oretta, 8 euro per due e 10 per una notte (la tariffa più economica).

Confettura di ciliegie

Marzo 28th, 2018
confettura di ciliegieVolete accompagnare, per colazione, il vostro pane e burro con la marmellata? Oggi vi propongo una ricetta casalinga di facile preparazione, a base di ciliegie. La marmellata risulterà gustosa, a pezzi e non troppo dolce; se preferite potete aggiungere altro zucchero, in base ai vostri gusti, fino a raggiungere quasi il peso delle ciliegie.

INFORMAZIONI:
DIFFICOLTA’: bassa
TEMPO DI PREPARAZIONE: 3 ore
TEMPO DI COTTURA: 2 ore e mezza
DOSI: 4-5 vasetti da 250 gr
CALORIE: 145 ogni 100 gr

INGREDIENTI:

ciliegie
1 kg di ciliegie
375 gr di zucchero
limone
1/2 limone

 

FASI DI PREPARAZIONE:

Per prima cosa, lavate e snocciolate le ciliegie. Fate cuocere, in una pentola ampia, insieme a del succo di limone e cuocete per 20 minuti, girando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.

Trascorsi i 20 minuti, aggiungete lo zucchero e rimestate. Schiacciate le ciliegie ed eliminate la schiuma in eccesso con l’ausilio di una schiumarola.

Quando le ciliegie sono ben sfaldate passatele nel passaverdura, ancora calde. Nel caso in cui preferite una marmellata a pezzi saltate questo passaggio.

Fate bollire nuovamente per 1 ora e mezza circa, girando ogni tanto. La vostra confettura di ciliegie è pronta quando è ben densa. Versate la marmellata in 4-5 vasetti circa già ben sterilizzati; capovolgete per creare il sottovuoto e conservateli in un luogo fresco e asciutto.

Avete provato a realizzare altre marmellate? Cosa ne pensate di questa ricetta?

4 Hotel programma tv

Marzo 28th, 2018
4 hotel programma tv

Ogni martedì sera, su Sky Uno, va in onda la nuova trasmissione 4 Hotel, ideata dalla Drymedia e condotta da Bruno Barbieri. Il noto chef stellato vagherà infatti per le strade di Milano e, in particolar modo, si soffermerà sul terrazzo dell’Hotel Scala dove lancerà una sorta di sfida al giardiniere. 

A competere con l’hotel Scala ci saranno ovviamente i proprietari di altri tre alberghi del posto, i quali giudicheranno lo staff, le camere, i servizi e la pulizia dell’alloggio avversario. 

Barbieri invece dovrà sia tenere conto di svariati elementi delle sale che compongono gli hotel sia valutare il suo soggiorno. Solo la mattina seguente esprimerà il suo voto e metterà in luce i pregi e i difetti di ogni albergo.

Senza appartenere di Nina Zilli

Marzo 28th, 2018
Senza appartenere di Nina Zilli

ARTISTA: Nina Zilli
TIPO DI CANZONE: singolo presentato al Festival di Sanremo 2018
GENERE: pop
ALBUM: Modern Art Sanremo Edition (2018)
ETICHETTA: Universal
ARTISTI DEL BRANO: Nina Zilli, Giordana Angi ed Antonio Iammarino
TEMA DEL BRANO: i femminicidi
PRODUTTORE DEL VIDEO: Gaetano Morbioli
DATA DI PUBBLICAZIONE: mercoledì 7 febbraio 2018

VIDEO:

TESTO DELLA CANZONE:

Donna siete tutti e tu non l’hai capito 
Donna non di tutti non è mai cambiato 
Calda come il sole di domenica d’estate 
Però non è domenica e qui fa un freddo cane 
Donna ha perso tempo a lucidare la sua rabbia 
Del tempo che è cambiato e ancora non la cambia

Donna sa volare mentre il cielo cade 
Ma io che cosa cercavo io
E cosa ho trovato
Schegge di felicità
Cerco una colpa per restare qui
A vivere i ricordi, io
Volevo salvarmi, io
E poi perdonarmi
Della vita che ho spaccato
Dell’amore che ho buttato via
Ma senza appartenere 

Donna siete tutti e tu non l’hai capito 
Donna che ha paura donna che ha trovato 
Il vento sulla faccia il mare in una goccia 
E sconfinati labirinti e un filo per uscire 
Donna non si piace invece guarda quanto è bella 
Donna che si cambia mille volta e resta quella 

Donna sa volare mentre il cielo cade 
Donna sa volare mentre il cielo cade 
Io che cosa cercavo io 
E cosa ho trovato 
Io non sono come te 
C’è troppa vita per restare qui 
Ad aspettare cosa? 
Io volevo salvarmi io 
E poi perdonarmi 
delle volte che ho svelato quella parte debole di me 
Ma senza appartenere 
Quando la vita è più semplice non mi diverte ci gioco 
Io non li chiamo più lividi sono colori e ci gioco

Io ci gioco, io ci gioco 
Na na na na na na 
Togliti la maschera 
C’è troppa verità per stare qui 
Senza appartenere 
Donna siete tutti e tu non l’hai capito 
E non è mai cambiato