Benvenuti su

The Live News

Kris Live Music

Bocconotti, dolcetti abruzzesi

Gennaio 16th, 2016

bocconotti abruzzesiSono dei dolcetti tipici dell’Abruzzo, detti così perchè mangiati in un solo boccone ed accompagnati al vino passito. I più conosciuti sono quelli di Castel Frentano, in provincia di Chieti, perchè il ripieno è caratterizzato da: cioccolato, cannella e mandorle tostate.
L’origine di questo dolce risale al Settecento quando una domestica, per rendere omaggio al suo padrone, creò questa particolare ricetta; unì infatti il caffè e il cioccolato (due prodotti importati) all’interno della pasta frolla. Man mano notò che il ripieno era liquido e decise di aggiungere le mandorle e di chiudere per bene i bordi del dischetto del dolcetto. A fine cottura, per renderlo più gustoso, spolverizzò il bocconotto con lo zucchero a velo e conquistò così il palato del suo Signore.
Esiste anche la variante salata: la pasta sfoglia sostituisce quella frolla mentre il ripieno è a base di: funghi, pollo, animelle e tartufo.

INFORMAZIONI:
DIFFICOLTA’: media
TEMPO DI PREPARAZIONE: 1 ora
TEMPO DI COTTURA: 30 minuti
DOSI: 6 pezzi
CALORIE: 150 a pezzo

INGREDIENTI:
- per la pasta frolla:

farina
250 gr di farina 00
zucchero
80 gr di zucchero
uova
1 tuorlo
olio
130 ml di olio d’oliva
marsala
2 cucchiai di Marsala
limone
la scorza di mezzo limone grattuggiata

 

- per il ripieno:

acqua
250 ml di acqua
cioccolato fondente
100 gr di cioccolato fondente
zucchero
100 gr di zucchero
mandorle
100 gr di mandorle tostate
caffè
1 cucchiaino di caffè solubile
uova
2 tuorli d’uovo
cannella
un pizzico di cannella
zucchero a velo
zucchero a velo q.b.    

 

FASI DI PREPARAZIONE:

Per prima cosa preparate la pasta frolla: lavorate il tuorlo con lo zucchero, aggiungete man mano l’olio e la farina; infine unite il Marsala e la scorza del limone grattuggiata.

Lavorate energicamente l’impasto per 10 minuti finchè non avrete ottenuto una palla compatta. Successivamente preparate il ripieno: sciogliete nell’acqua lo zucchero e portate ad ebollizione; a questo punto unite il cioccolato, le mandorle tostate ed il caffè.

Una volta che il tutto si fredda aggiungete i tuorli e la cannella. Cuocete a fuoco medio per 10 minuti finchè avrete ottenuto una crema.

Munitevi di sei pirottini che andrete a foderare con la pasta frolla; all’interno di ognuno mettete due cucchiai di ripieno. Ponete sopra un altro dischetto di pasta e chiudete per bene i bordi. Infornate, in forno preriscaldato, per mezz’ora a 180°.

Una volta cotti sfornateli e quando saranno freddi spoverizzate con abbondante zucchero a velo.

Conoscevate questa ricetta? Preparate dei dolcetti simili?

In mezzo al mondo di Biagio Antonacci

Ottobre 5th, 2017

in mezzo al mondo di biagio antonacciARTISTA: Biagio Antonacci
TIPO DI CANZONE: nuovo singolo estratto dal suo ultimo album
ALBUM: Dediche e manie (in uscita il 10 novembre 2017)
GENERE: pop
ETICHETTA: Iris
PRODUTTORI DEL VIDEO: Antonio Usbergo e Niccolò Celaia
CONTENUTO DEL VIDEO: il protagonista è un ragazzo impiegato in una videoteca anni 90, il quale sogna di vivere avventure romantiche ispirate ai film che una cliente sconosciuta decide di affittare.
DATA DI PUBBLICAZIONE: venerdì 29 settembre 2017

VIDEO:

TESTO DELLA CANZONE:

Di fronte al tuo sorriso
Ho chiesto solo aiuto
E non so chi sei

Ti ho vista parcheggiare
Condannata dalla fretta e non lo so
Chi sei

Sono giorni che penso di essere diverso
Sono giorno che conto a fatica perché sono giù
Porco giuda non vedi che il tempo sta finendo
Grazie a questo straniero sorriso ho capito che c'è il paradiso
Se il coraggio portasse il tuo nome lo pronuncerei

In mezzo al mondo
Io e te
In mezzo al mondo
Io e te
In mezzo al mondo
Due storie forti
La rabbia e il tempo
E io senza sapere chi sei
So che mi contaminerei
Io senza sapere chi sei
La voglia come sa parlare
La voglia come sa aspettare te

Tu non sai che cosa ho in testa
Io non so tu come scrivi
Non lo so chi sei

Ho cambiato stazione perché c'è una canzone
Non sopporto sentire cantare la verità
Ho capito cos'eri davanti al tuo portone
Grazie a questo straniero sorriso ho capito che c'è il paradiso
Se il coraggio portasse il tuo nome lo pronuncerei

In mezzo al mondo
Io e te
In mezzo al mondo
Io e te
In mezzo al mondo
Due storie forti
La rabbia e il tempo
E io senza sapere chi sei
So che mi contaminerei
Io senza sapere chi sei
La voglia come sa parlare
La voglia come sa aspettare te

In un giorno che mai come adesso riviver vorrei
In mezzo al mondo
Io e te
In mezzo al mondo
Io e te
In mezzo al mondo
Due storie forti
La rabbia e il tempo
Io senza sapere chi sei
Ciao...

 

Botvac D7 Connected, l'aspirapolvere smart della Neato

Settembre 21st, 2017
Botvac D7 ConnectedUn elettrodomestico indispensabile all’interno di una casa smart è ovviamente l’aspirapolvere. In tale occasione, l’azienda Neato ha presentato, a Berlino, la Bolvac D7 Connected: un prodotto hi-tech necessario per pulire gli angoli o le zone più difficili della nostra abitazione.

Per far funzione l’aspirapolvere è necessario selezionare la “Modalità Esplorazione", ovvero gli spazi destinati alla pulizia all’interno del cosiddetto “MyFloorPlan", una mappa riepilogativa che consente all’utente di tenere costantemente sotto controllo l’aspirapolvere e verificare dove non ha pulito.

La Bolvac è collegata ovviamente alla rete Wi-fi e può altresì interagire con Apple Watch e Google Home. E’ possibile anche aggiornare l’aspirapolvere periodicamente con le tecnologie OTA. Il lancio della Bolvac avverrà prossimamente, dapprima in America e dopo in Europa, al prezzo lancio di circa 900 euro.

Ci vediamo in tribunale programma tv

Settembre 21st, 2017

ci vediamo in tribunale programma tvVolete risolvere una lite familiare o condominiale? Prendete spunto dal nuovo format televisivo “Ci vediamo in tribunale", in onda su Rai due tutti i pomeriggi intorno alle 16.30, dal lunedì al venerdì.

Ogni disputa verrà ovviamente ricostruita su fatti realmente accaduti e i vari protagonisti esprimeranno i loro punti di vista ed opinioni circa l’accaduto.

I temi trattati saranno svariati come: liti tra coniugi riguardo l’educazione dei figli, l’affidamento conteso, il razzismo o contese condominiali.

Ad intervenire su tali problematiche ci sarà, in ogni puntata, l’avvocato Simone Buffardi De Curtis; quest’ultimo fornirà una spiegazione su ogni casistica e con un’apposita sentenza darà il suo giudizio finale.

Timballo di tortellini

Settembre 21st, 2017
timballo di tortelliniIl timballo di tortellini è un primo piatto natalizio a base di pasta sfoglia con ripieno di tortellini, besciamella, piselli, pollo e mortadella. Se volete potete optare, in base ai vostri gusti, per altri ingredienti.

INFORMAZIONI:
DIFFICOLTA’: media
TEMPO DI PREPARAZIONE: 30 minuti
TEMPO DI COTTURA: 1 ora
DOSI: per 4 persone
CALORIE: 460 a porzione

INGREDIENTI:

pasta brise
250 gr di pasta sfoglia
tortellini
300 gr di tortellini
burro
1 noce di burro
piselli
80 gr di piselli congelati
mortadella
100 gr di mortadella
pollo
200 gr di petto di pollo
uova
1 uovo
sale
sale q.b.
pepe
pepe q.b.
besciamella
350 ml di besciamella        



FASI DI PREPARAZIONE:

In una padella, sciogliete il burro e rosolare il pollo tagliuzzato insieme ai piselli; sfumate con un po’ d’acqua e salate. Coprite con il coperchio e cuocete per 10 minuti circa. Quando l’acqua si sarà asciugata unite la mortadella a cubetti e la besciamella. Mescolate il tutto e chiudete la fiamma.

Nel frattempo lessate i tortellini in abbondante acqua salata e scolateli ben al dente. Mescolate i tortellini e all’impasto preparato in precedenza. Intanto disponete la pasta sfoglia in una teglia dai bordi alti e mettete all’interno il ripieno. Chiudete per bene e praticate un taglio al centro per far uscire il vapore. Spennellate in superficie il timballo con l’uovo e un filo d’olio.

Infornate per 45 minuti a 190°. Una volta cotto, sfornate e consumate tiepido.

Pasticceria iperrealistica

Settembre 21st, 2017

pasticceria iperrealisticaQual è l’ultima tendenza in ambito culinario? La pasticceria iperrealistica ovvero l’arte di realizzare torte insolite che simulano scenari o oggetti reali. Ne sono un esempio le scene horror oppure una spugnetta delle stoviglie.

I materiali con cui le torte sono: pasta di zucchero colorata, creme varie e glasse multicolor che, oltre a rendere gustoso il dessert, hanno delle forme scenografiche spettacolari.

Questa tecnica oggi è molto diffusa in Gran Bretagna e in America. Qui i  maestri pasticceri si sfidano organizzando delle gare “iperrealistiche” della durata spesso di 3 giorni, ottenendo un risultato sorprendente. magnifiche sculture zuccherose!