Benvenuti su

The Live News

Kris Live Music

Archivi per: Settembre 2015

DishPlay, il piatto parlante

Settembre 30th, 2015

dishplaySi tratta del primo piatto smart, appartenente alla categoria “Internet of things", che interagisce in modo diretto con le cucine dei ristoranti.

Esso, come qualsiasi prodotto hi-tech, è touch screen e connesso ad Internet; la sua funzione è quella di prendere le prenotazioni dei commensali presenti in sala e fornire informazioni sulle pietanze del menù, comunicando altresì preferenze aggiuntive o intolleranze del cliente alle cucine.

L’ invezione di DishPlay si deve ad Andrea Frizzarin, imprenditore del mondo della ristorazione, insieme alla collaborazione dell’architetto Giovanna Girardi e del marmista Andrea Pongiluppi.

Ancora il piatto smart deve essere perfezionato, infatti uno dei prototipi è stato proposto all’Expo 2015, con l’intento che si adatti, in futuro, a qualsiasi pizzeria, ristorante o locale culinario.

DishPlay può quindi essere definito come il primo piatto tecnologico che si adatta perfettamente nel settore del ristorazione, rendendo così più innovativo e appetibile il pasto degli ospiti.

Cosa ne pensate di DishPlay creato da Andrea Frizzarin? Non credete possa sostituire il lavoro svolto dal personale di sala?

Hotel Transylvania 2 (2015) di Genndy Tartakovsky

Settembre 30th, 2015

locandina film hotel transylvania 2REGIA: Genndy Tartakovsky
CAST: Mel Brooks, Adam Sandler, Selena Gomez, Steve Buscemi, Andy Samberg, Kevin James, David Spade, Fran Drescher, Keegan Michael Key, Chris Kattan, Julia Lea Wolov, Claudio Bisio, Cristiana Capotondi
GENERE: animazione
DURATA: 89 minuti
PAESE DI PRODUZIONE: Stati Uniti d’America (2015)
DISTRIBUZIONE: Warner Bros Italia
DATA DI USCITA NEI CINEMA: giovedì 8 ottobre 2015

TRAMA:
All’Hotel Transylvania le giornare trascorrono tranquille e Dracula, oltre i mostri, decide di ospitare gli esseri umani. Intanto egli è preoccupato per il nipote Dennis che non ha alcuna caratteristica “vampiresca” e così decide di portarlo, con gli amici Frank, Murray, Wayne e Griffin, in un luogo di addestramento mostri mentre Mavis e Johnny si recano in visita dai suoceri.

Vlad invece, il padre di Dracula, pensa di fare una visita inaspettata all’hotel e, scoprendo che Dennis non è vampiro e che l’albergo ospita anche non puro sangue, stravolge l’intera vicenda… chissà come andrà a finire?

TRAILER:



I cappelli "culinari"

Settembre 30th, 2015

cappello di maor zabarMaor Zabar, un artista 36enne israeliano, ha recentemente realizzato dei graziosi copricapi in opere d’arte simili alle sue pietanze preferite che, negli ultimi tempi, non ha potuto mangiare a causa di una malattia diagnosticatagli: il morbo di Crohn.

I materiali impiegati per realizzare i cappelli “culinari” sono stati: feltro, plastica e fil di ferro, attentamente ricuciti sulla stoffa e dalle svariate forme come, per esempio, piatti di pesce, torte, gelati e piatti salati.

Anche se con il tempo Zabar sta guarendo continua a coltivare la sua passione per i cappelli, che sta riscuotendo molto successo, e sono altresì considerati dei veri capolavori; ognuno di essi è infatti unico nel suo genere perchè creato con un tocco particolare e tecniche di cucito diverse di volta in volta.

Vi piacerebbe indossare un copricapo del genere? Quale pietanza rispecchia il vostro cappello?

L'edilizia collabora con l'hi tech

Settembre 29th, 2015

edilizia

Come ben sappiamo, a causa della pesante e attuale crisi che affligge il paese, l’edilizia è stato uno dei settori maggiormente colpiti. Si è pensto quindi di risollevarne le sorti tramite l’utilizzo della tecnologia, investendo nella ricerca e nell’innovazione: mattoni ‘hi-tech’ e altri componenti per l’edilizia stampati in 3D, immagini catturate dai droni per verificare eventuali danni alle costruzioni colpite da terremoti e alluvioni, ‘calcestruzzo verdè efficace come il cemento ma meno dispendioso dal punto di vista energetico.

«Investire in ricerca è la prima cosa da fare per sostenere il settore dell’edilizia», ha detto il presidente di Bolognafiere, Duccio Campagnoli, presentando il salone oggi a Roma, presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr). «Quanto sia importante mobilitare risorse, energie e nuove idee - ha proseguito - è stato chiaro subito il terremoto che ha colpito l’Emilia. Da allora abbiamo pensato di unire imprese, enti di ricerca e università per fare sistema».

Così facendo l’edilizia potrebbe rinascere in nuova generazionè, basata sui risultati della ricerca. «Il dato preoccupante, che possiamo e dobbiamo rovesciare, è la caduta della spesa in ricerca nel settore», ha aggiunto Campagnoli. «Ricerca e innovazione sono il motore della competitività» anche per il direttore generale del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr), Paolo Annunziato.

«Dobbiamo concorrere su qualità e tecnologia, soprattutto nel confronto con i Paesi in cui il costo del lavoro è molto basso». La ricerca sarà quindi protagonista del Saie 2014 con 20 centri di ricerca e università di tutta Italia e attività di formazione che prevedono 35 incontri su temi come sicurezza degli edifici, riqualificazione urbana, progettazione innovativa.

Che ne pensate di questa idea? La tecnologia può risollevare le sorti del settore edilizia in crisi?

Circo, la lavastoviglie che non consuma elettricità

Settembre 29th, 2015

Circo Independent

Il suo ideatore l’ha chiamata “Circo Independent", e si tratta di una piccola lavatrice che non utilizza energia elettrica e lava i piatti in un minuto. L’ha inventata il designer Chen Levin, che sta cercando finanziamenti per la produzione, cercando di immettere sul mercato la prima lavapiatti a emissioni zero.

Per chi fa attenzione ai consumi energetici casalinghi, porsi la domanda se lavare i piatti a mano o con la lavastoviglie è abbastanza comune; fino ad oggi l’utilizzo della lavastoviglie è considerato più ecologico rispetto al lavaggio manuale dei piatti: si calcola che in media siano necessari 7 litri d’acqua per un ciclo di lavaggio di piatti utilizzati in una cena di 12 persone (equivalente a un carico pieno di una moderna lavastoviglie ad alta efficienza energetica), contro i 103 litri che si possono consumare lavandoli a mano.

Levine potrebbe comunque cambiare le carte in tavola, anche se la sua invenzione non ha attualmente dimensioni troppo ingombranti; la lavastoviglie che ha inventato è di tipo manuale,  e si aziona con una manovella: un sistema di centrifuga spruzza l’acqua dentro un contenitore trasparente dove sono alloggiati i piatti, e pare che in un solo minuti riesca a pulire le stoviglie. Per ascuigarle basta aprire lo sportello e far fare il lavoro all’aria.

Circo però, come dicevamo prima, è di piccole dimensioni e può lavare  2-3 piatti per volta, un tegame, un paio di bicchieri e delle posate. L’acqua va inserita in un cassetto alla base del marchingegno: non serve che sia calda, basta versarla fredda dal rubinetto e aggiungerci una tavoletta di acetato di sodio, che in pochi istanti la riscalda. Una piccola quantità di detersivo per piatti e il gioco è fatto: in questo modo bastano circa 2,6 litri d’acqua per un carico. E zero consumo di energia elettrica.

Che ne pensate di questa invenzione? La trovate utile per il risparmio energetico?